venerdì 28 dicembre 2012

Gli Struffoli e la ricetta per la Felicità

Ischia - Corro corro…verso la mia meta. E continuo a correre ogni giorno per le vie del mondo. Ieri negli USA, oggi nella mia cara Italia. Dimentico il passato e protesa verso il futuro guardo l’orizzonte in questa tiepida mattina di dicembre, mentre il sole sorge dal mare…

Dovrei esser felice oggi che il cielo è azzurro. Oggi che sono più forte. Oggi che non ho più voglia di far finta che vada tutto bene. Oggi che non ho più paura dei miei limiti e delle mie fragilità. Adesso che ho voglia di vivere! Me ne stavo andando via…ma poi ho capito che è meglio combattere che lasciarsi morire. Il peggio è passato e ho ripreso a sognare, a esplorare il mondo con gli occhi di una bambina, con lo sguardo e l’entusiasmo di chi vede qualcosa per la prima volta.

Felicità…qualcosa che tutti rincorrono ma pochi hanno la forza per raggiungerla. Io invece rischio di esser felice. E rido, sorrido fino a farmi mancare il respiro. Dalla scorsa “ricetta” la nebbia si è in parte dissolta. Ero confusa ma dentro di me già sapevo cosa volevo, dovevo solo trovare il coraggio per ammetterlo a me stessa. Si, perché ci vuole CORAGGIO per rimettersi in gioco, per prendere delle scelte che dalla maggior parte delle persone sono ritenute stupide e sbagliate. Non ho più bisogno dell’approvazione degli altri e inizio a vivere in modo più leggero. Sono libera dalle aspettative altrui.

Riprendo a scrivere adesso che ho liberato la mia mente dai pensieri negativi. Ora che ho imparato anche a non pensare. E ritrovo così la mia Passione, vado in cucina e faccio qualcosa anche per me. Si perché sinora mi sono sempre nutrita della soddisfazione degli altri. Grave errore...mettendomi da parte mi sono annullata. E allora da oggi in poi i miei dolci non dovranno più soddisfare in modo esclusivo i desideri altrui ma anche e soprattutto i miei! Questa è la mia ricetta per la felicità.

struffoli-2

Difficoltà: media

Tempo di preparazione + cottura: 3 ore

Ingredienti per 20 persone:

  • 4 uova sbattute
  • Limone e arancia grattata
  • 160-200 g di burro ammorbidito
  • 10 cucchiai di zucchero
  • Farina quanto assorbe (quasi mezzo chilo)
  • 1 bottiglia di olio di semi
  • 500 g di miele millefiori
  • Canditi misti
  • Diavoletti

Preparazione:

  1. Impastate in ordine le uova sbattute, il burro, la buccia grattugiata del limone e dell’arancia, lo zucchero, il lievito e la farina setacciata. Fate riposare almeno due ore.
  2. Fate tante palline e friggetele in olio di semi.
  3. Fate sciogliere in una pentola larga a fuoco basso il miele fino a farlo diventare bello liquido, aggiungete il succo di un’arancia. Versate nella pentola tutti gli struffoli e girate in modo da far assorbire il liquido. Spegnete e versate in un piatto. Cospargete di diavolini e canditi.

struffoli-7

Trucchi per l’ottima riuscita degli struffoli:

  • Aggiungete all’impasto mezzo cucchiaino di lievito in modo che le palline vengano belle morbide e non dure.
  • Preparate l’impasto il giorno prima in modo che riposi almeno 8 ore.
  • Le palline tendono ad ingrandirsi una volta fritte, fatele quindi molto piccoline.
  • Gli struffoli una volta fritti possono anche non esser ripassati subito nel miele, l’importante è che non vengano coperti. In generale i fritti coperti tendono ad ammorbidirsi e perdono la loro croccantezza.
  • Attenti alla temperature dell’olio! L’olio non deve fumare ma deve essere abbastanza caldo in modo che gli struffoli vengano croccanti e non assorbano l’olio.
  • Per non fare assorbire l’olio una volta fritti poneteli su carta assorbente.
  • N.B: Gli struffoli si mantengono anche per settimane a temperatura ambiente.

Ultima ricetta del 2012…auguro a tutti voi una dolce chiusura e un 2013 pieno di Felicità!

9 commenti:

Valentina ha detto...

Ciao Elly :) Struffoli sublimi, complimenti :) Ti auguro un 2013 splendente, che sia gioioso e ricco di sorrisi :) Un abbraccio, auguroni!

Tortino al Cioccolato ha detto...

e sei tornata alla grande cara Ely!! ma sai ke leggere il tuo post mi hai trasmesso forza ed energia?!! complimetni per questi struffoli!!1bacione

Morena ha detto...

Non li ho mai fatti, ma mi hanno sempre incuriosito anche perchè non so che gusto hanno..le palline prima di friggerle devono essere della grandezza di una nocciola circa?....
Mi piacciono!!Brava!
Ti Auguro un buon fine anno ed un 2013 pieno di belle cose!
Morena

Kiara ha detto...

<3

Inco ha detto...

Gli struffoli sono buonissimi. Mi sono sempre piaciuti, anche se li ho fatti pochissime volte! Che belle le tue foto...e bellissimi anche gli struffoli, soprattutto che ti sono venuti meravigliosamente! ♥
Buon fine settimana,
Incoronata.

Elsa S. ha detto...

@Vale anche se in ritardo grazie e buon 2013 anche a te!

@tortino al cioccolato: wow, grazie mille! :D

@Morena: cara devono essere anche più piccole...un abbraccio

@KIara: ...love love love...

@Inco: Grazie cara, un abbraccio...

Federica ha detto...

Ammiro il tuo CORAGGIO e mi fa molto piacere sentirti così…libera :) la leggerezza si respira nelle tue parole e con tutto il cuore ti auguro che questo 2013 ti regali tutto quello a cui hai rinunciato finora per seguire le aspettative altrui. Ti augurio un anno frizzate, allegro e gioioso come queste piccole e dolci palline colorate :) Un abbraccio

Lucia ha detto...

Deliziosiiii!!!

Cristina Mattei ha detto...

ah ma questa foto di questo dolce meraviglioso mi fa allegria! interessante questa condivisione dei sentimenti, tra l'altro la psicologia c'entra molto con la nostra voglia di dolci, vero?! nel blog www.crisiracakesitalia.wordpress.com io e mia figlia di 7 anni condividiamo dolcezza emotiva e dolcezza pasticcera!