martedì 7 agosto 2012

Tiramisù con pesche e amaretti

Caro papà,

avrei potuto scriverti una lettera normale e invece ho scelto di farlo pubblicamente. Perché ho voglia di gridare al mondo intero che ho sbagliato e mi dispiace se per anni non ti ho permesso di fare il padre, se ho iniziato da bambina ad assumermi troppe responsabilità togliendoti la possibilità di proteggermi dal “male del mondo”. Ma capiscimi, ero io che volevo difendere te, il mio bene era così grande che non avrei mai voluto vederti soffrire a causa mia. Solo adesso capisco che mi sono persa tanto…ma c’è tempo per rimediare! Ho imparato a vivere il presente senza guardarmi indietro, come dice Baglioni “la vita è adesso”!!! Ho imparato che si può scegliere di essere ciò che si vuole ed io oggi ho scelto di essere felice godendomi il mio papà, di essere la tua principessa per il resto dei miei giorni.

Lo scorso sabato ero fiera ed orgogliosa della tua performance, sei stato un musicista eccezionale, come sempre! Attraverso te vedo me stessa: il tuo spirito artistico e creativo, la tua umiltà, la passione che metti in tutto ciò che fai, la tua immensa bontà, la tua iperattività ma anche le tue tante fragilità ed insicurezze. Puoi però fare di più, ovvero imparare come tua figlia ad eliminare le inutili inquietudini che occupano il tuo presente, ciò richiederà del tempo ma è la chiave per una vita di libertà e indipendenza personale.

E adesso che stai bene non ci sono scuse, quando ritorno ad Ischia preparerò di nuovo questo gustoso Tiramisù che purtroppo non ti sei potuto godere e voglio che te ne mangi almeno una coppa!!! ;D

Ti voglio bene papino mio…

Elsa

Tiramisu-amaretti-e-pesche-2-2

Difficoltà: bassa

Tempo di preparazione: 20 minuti

Dosi per 4-6 persone

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 3 cucchiai colmi di zucchero
  • 250 g di mascarpone
  • 250 ml di panna fresca
  • 100 g di amaretti
  • 1 pacco di savoiardi
  • 1 bicchierino di liquore Amaretto di Saronno
  • 3 pesche gialle e zucchero a piacere

Preparazione:

  1. Per prima cosa caramellate le pesche: sbucciate le pesche e tagliatele in spicchi, adagiatele in una padella antiaderente ricoperte di zucchero. Mescolate ogni tanto, le pesche saranno pronte quando lo zucchero avrà assunto un colore marroncino.
  2. Separate l'albume dal tuorlo. Sbattete a neve l'albume. In un'altra terrina montate i tuorli con lo zucchero. Incorporate poi il mascarpone e 2/3 degli amaretti sbriciolati grossolanamente. Unite con un cucchiaio l'albume montato a neve e mescolatelo con la crema cercando di fare un movimento dall'alto verso il basso (non usate lo sbattitore per unire l'albume!). Aggiungete nello stesso modo la panna montata.
  3. Versate in un piatto fondo il liquore e allungatelo con un po’ d’acqua. Utilizzate questa miscela per bagnare i savoiardi. Sistemate i savoiardi inzuppati in una capace teglia (o coppette), cospargeteli con della crema di mascarpone e infine con le pesche caramellate. Costruite un altro strato con i savoiardi e ultimate con uno strato di crema e pesche.
  4. Decorate il tiramisù a piacere con le pesche e gli amaretti rimasti. Lasciate il dolce in frigo per almeno 3 ore prima di servire.

Tiramisu-amaretti-e-pesche-1-2

Altre ricette del Tiramisù:

16 commenti:

Francesca ha detto...

Ma che fresca bontà!

Memole ha detto...

Golosissimo!!!

Valentina ha detto...

Cara Elisa, sei una persona dolcissima e sensibile e il tuo papà è sicuramente orgoglioso di te :) Goditelo e goditi le sue coccole, con questo tiramisù sarà ancora più contento! :D Bravissima, un abbraccio grande :)

Nel cuore dei sapori ha detto...

Mi hai commossa, non è mai troppo tardi per prendere atto dei proprio errori e "recuperare" il perduto..brava! complimenti per questo dessert libidinoso!

Barbara ha detto...

Un abbraccio forte forte a te ed al tuo Papà, con l'augurio che presto vi possiate gustare insieme una coppa di questa meraviglia!!
P.S. Visto che hai attivato la moderazione dei commenti, non potresti eliminare la verifica parole? E' davvero... di difficile interpreatazione!!!

Erica ha detto...

una lettere abelleissima ed il tuo papà ne sarà stato felicissimo :)

ღ Sara ღ ha detto...

goditi il tuo papino...è prezioso...

un bacione e complimenti per il tiramisu

Laura ha detto...

Che buon tiramisù...
Brava Ely,lettera molto bella,fai sentire al tuo papà che ci sei per lui!!!!
Baci

Antonella-Vera55 ha detto...

Commovente la tua traduzione dalla quale traspare il grande amore che ti lega al tuo papà.Leggerlo è stato un po' come se si parlasse di me e del mio "babbo"(io sono toscana)e mi sono sinceramente emozionata.Il tiramisu è speciale come lo sei tu .un abbraccio

dolci a ...gogo!!! ha detto...

Che parole piene di amore tesoro per il tuo papà....è cosi bello ritrovarsi e sentirsi piu uniti che mai e sono sicura che apprezzarà moltissimo questa coppa golosa!!Bacioni,Imma

Elly ha detto...

Grazie a tutti per le belle parole...sono ritornata sulla mia isola verde a godermi il mio papino...ci sentiremo presto con altre dolci bontà...
Elly

JAJO ha detto...

Il miglior modo per "fare pace" :-D
Anche io per alcuni anni ho "tenuto alla larga" mio padre, sbagliando. Il libro che abbiamo scritto insieme recentemente mi ha dato modo di riavvicinarmi a lui in tutto e per tutto e di rinforzare il nostro rapporto... Brava Elly !!! Non perdere altro tempo prezioso !!!

P.s.: spero si possa capitare ad Ischia per fine settembre: sarà difficile ma... non disperiamo :-D Ciaooo

SaraG83 ha detto...

Splendido post ... e splendido tramisù :P

Elly ha detto...

Jajo hai usato un modo davvero originale per avvicinarti a tuo padre...sono sicura che è fiero di te!!!

Grazie mille Sara!

Ale ha detto...

ciao Elly, che bella la lettera al tuo papà, spero vi riconciliate prestissimo..per me, il mio é unico e nei miei ricordi d'infanzia più belli é sempre presente lui. Buonissimo questo tiramisù, davvero spettacolare...mi sono unita ai tuoi lettori, se ti va, passa a trovarmi!
dolcementeinventando.blogspot.it

Elly ha detto...

Ciao Ale,
grazie mille...
verrò sicuramente a trovarti.
Baci