domenica 10 aprile 2011

Delizie al Limone

Ci sono cose che non si possono spiegare a parole: sensazioni, ricordi, che rimangono vivi dentro e che basta un profumo o un sapore per risvegliare.

E io voglio ricordare. Prendo carta e penna e con impegno provo a elaborare una ricetta. Il pan di spagna deve potersi bagnare e reggere la crema senza rompersi, opto allora per una “massa pesante” e una preparazione a freddo. La crema deve ricordarmi i frutti della mia isola, nulla che possa distogliermi dal sapore aspro dei limoni, elimino la panna e ogni forma di latticino. Si, mi dico, così potrebbe andar bene, allora forza, incominciano le sperimentazioni.

Eccoli i ricordi, arrivano, è inutile scacciarli, bisogna accoglierli anche se non piacevoli. Mi dico che forse questo è l’unico rimedio. C’è stata una volta in cui ho realizzato una fantastica Torta Delizia al Limone, doveva essere un momento di festa. Da allora non l’ho più preparata ma è arrivato il momento di associare queste Delizie a ricordi più piacevoli. Con le lacrime nel cuore sbatto con energia i tuorli insieme allo zucchero, elimino ogni attrezzo elettrico e sfogo tutta la mia rabbia. Un misto di sentimenti inspiegabili mi invade. Mille interrogativi affollano la mia mente, a cui però non riesco a dar risposta. Inforno le mie “creature” e mi accingo a preparare la crema. In un’altra vita devo esser stata cuoca, sennò mi spiegate come mai riesco a sentirmi me stessa solo in cucina? Questo è un luogo magico, dove le sostanze si mescolano e acquistano gusto e profumo. Finisco le delizie un po’ stanca e frastornata ma soddisfatta. Da sola, nel silenzio della casa, trasferisco la delizia su un piatto e la decoro con cura. Eccola lì, la Delizia al Limone “a modo mio”, un dolce tradizione che vi presento in una veste diversa. Da oggi avrà per me un sapore più dolce e per nulla amaro…strano come la storia di ognuno di noi sia incisa nei sensi. Con curiosità assaggio la mia opera…finalmente mi sento pervasa da una sensazione di beatitudine.

delizia al limone 

Difficoltà: media

Attrezzature: stampini cilindrici*

Dosi per 5 delizie

Ingredienti

Pan di Spagna:

  • 150 g uova sgusciate (110 g di albume e 50 g di tuorli)
  • 150 g zucchero
  • 150 g farina 00
  • 1 limone non trattato

Crema al limone (senza lattosio e glutine):

  • 300 g acqua
  • 200 g zucchero
  • 1 limone
  • 1 uovo intero e 2 tuorli
  • 30 g di fecola di patate (o amido di mais)

Bagna al limoncello:

  • 200 g di acqua
  • 100 g di zucchero
  • Un limone
  • Limoncello

Copertura esterna:

  • Crema al limone
  • 200 g panna fresca
  • Limoncello

Preparazione del pds:

  1. Preriscaldate il forno a 180 ° C.
  2. Sbattete i tuorli con 100 g di zucchero (per circa 10 minuti). Aggiungete la scorza grattugiata di un limone non trattato.
  3. Montate gli albumi a neve ben ferma aggiungendo gradualmente 50 g di zucchero.
  4. Aggiungete al composto di tuorli la farina setacciata, infine gli albumi montati.
  5. Imburrate e infarinate gli stampini* e versate il composto. Infornate per circa 20-25 minuti.

Preparazione della crema:

  1. Versate l’acqua in un pentolino. Unite lo zucchero, il succo di limone con la sua buccia grattugiata. Mescolate bene.
  2. In un piatto sbattete con una forchetta l’uovo intero e i 2 tuorli e versate nella pentola.
  3. Unite infine 30 g di fecola e cuocete a fuoco basso mescolando con un cucchiaio di legno o frusta fino a quando la crema non si addensa (ci vogliono pochi minuti).
  4. Fate raffreddare la crema in frigorifero ricoperta con una pellicola trasparente.

Preparazione della bagna al limoncello:

Sciogliete in un pentolino lo zucchero con l’acqua, fate bollire con la buccia del limone. Quando si è raffreddato aggiungete del limoncello a piacere.

Preparazione della copertura:

Unite alla crema di limone 200 g di panna montata e un po’ di limoncello (1 bicchierino).

Assemblaggio finale:

Con un coltello eliminate la parte finale delle delizie, togliete in po’ della mollica interna e riempitele con la crema. Ponetele su un vassoio e versate la bagna al limoncello e infine ricoprite con la salsa esterna. In alternativa potete glassarle con del cioccolato bianco (come nella foto).

*vanno bene anche gli stampini di alluminio cilindrici.

14 commenti:

arabafelice ha detto...

Sono bellissime, non c'e' dubbio, ma estremamente preziose per il significato che hai voluto dare loro.
Ti mando un bacio :-)

Claudia ha detto...

Accidenti...hai creato un capolavoro! QUeste tortine sono troppo invitanti, sono così perfette...e con quel loro sapore di limone devono essere buonissime!

Aria ha detto...

Stupenda, veramente!

Manuela e Silvia ha detto...

Ciao, semplicemente perfette e deliziose!
Complimenti,
baci baci

Gianni Mattera ha detto...

Grande Elly :)

Ischitanissima ricetta. Brava

SONIA ha detto...

Leggendo come e perchè sono nate sembrano ancora più belle ;D brava!

La Gaia Celiaca ha detto...

sono meravigliose! ed è giusto sdrammatizzare le cose, togliere loro i significati negativi che avevano per noi. hai fatto benissimo!

Mariachiara ha detto...

Ecco una vecchia nuova ricetta.
Elsa, sei una delle mie più care amiche e vedo in questo dolce un po' quello che sei..che siamo, in fondo.
Dolci ma sempre con una punta d'asprezza, talmente speciali da non essere come nient'altro.
A parte le sdolcinatezze devo dire che con questo dolce mi sento chiamata in causa. Per me che in cucina non ho "i magici attrezzi" è sempre bello riscoprire la semplicità di un dolce "di casa"
Vediamo un po' come sarà questo dolcetto! ;)

~ Cupcakes ♥ ha detto...

Ciao cara,sono la vecchia amministratrice della cuoca pasticciona,blog nel quale ho smesso di scrivere da tempo per alcune ragioni che me lo hanno impedito.La mia passione per la cucina però non mi ha mai abbandonata ed ho quindi ripreso a scrivere per questo motivo e anche perchè mi mancavate tutte voi blogger.Ti invito a fare un saltino da me e diventare sostenitrice se ti piaccio.Un forte abbraccio.
http://dolcimomenticupcakes.blogspot.com/

Elly ha detto...

@arabafelice: grazie, preziose è proprio il termine giusto…

@Claudia: capolavoro? Dai non esagerare… hihi ;D

@Aria : grazie!!!

@Gianni Mattera: tu puoi capire quanto sia legata a questo dolce… ;D

@SONIA: grazie, è per questo che condivido con voi la storia di ogni mia ricetta!

@La Gaia Celiaca: se non affrontavo il problema rischiavo di non mangiarle più e sarebbe stato un vero peccato!!!!!!!!!!!

@Mariachiara: dolce amica mia il tuo commento mi riempie di gioia. Quel periodo, quel giorno, c’eri anche tu…mi sei sempre stata vicina…grazie!!! ^_^

Grazie anche a tutte voi altre che avete lasciato un commento…vi abbraccio virtualmente!!!

Buon weekend dalla vostra Elly ^_^

dario ha detto...

sono stupende!!!!!
complimenti Elly
ciaoooo

Jennyfer ha detto...

Ti sono venute perfette...immagino anche che siano buonissime!
Anche per me la cucina è una valvola di sfogo sia per le cose belle che per quelle meno belle, quindi capisco come ti senti in cucina!
A presto!

Gambetto ha detto...

Belle queste delizie al limone...buone di certo ed altrettanto preziose a segnare un passaggio verso un sorriso :)
Complimenti per il blog :))

Elly ha detto...

Grazie Gambetto, è un vero piacere leggere un tuo commento!!! ;D