mercoledì 9 marzo 2011

Torta di Ricotta

              Un dolce per festeggiare…

Scroll down for English version

torta di ricotta

Era un sabato come tanti altri, il meteo prevedeva un weekend freddo e piovoso. Quella mattina mi ero svegliata allegra, girovagavo per casa canticchiando una bellissima canzone dei REM : «Shiny happy people laughing…Meet me in the crowd…People, people…Throw your love around .... ». Mi sembrava impossibile, eppure era tutto vero, ero al settimo cielo e non avevo affatto sonno. Ero pronta e carica per festeggiare un traguardo importante. Per l’occasione, ovviamente, avrei preparato una torta.

Mi diressi verso la mia piccola biblioteca culinaria e lì trovai un vecchio periodico della DeAgostini, l’Arte della Pasticceria, da cui poter spulciare qualche idea interessante. Tra le pagine del libro notai subito un dolce delizioso per i miei gusti, nulla di complesso o laborioso, si trattava di una semplice ciambella di ricotta con salsa al cioccolato fondente. «Mhh…» , pensai, «io adoro la ricotta!». Decisi allora di prendere spunto dalla ricetta per realizzare una torta invece di una ciambella.

Nel frattempo mi preparai un infuso al marzapane e con la tazza fumante e un blocchetto in mano mi diressi al tavolo dov’era seduto anche mio marito. La mia idea lo entusiasmò, goloso come me di tutto ciò che comprende questo favoloso formaggio italiano. Bevvi un sorso del mio infuso e incominciai a scrivere gli ingredienti da acquistare. E proprio come Totò in “Miseria e Nobiltà”, mi rivolsi a Stefano dicendogli: «Mi raccomando, compra la ricotta di mucca, non di pecora, e solo se è fresca, altrimenti desisti». Dopo avergli spiegato tutto, sollevai la tazza, ormai non più bollente, e mandai giù il mio infuso tutto d’un fiato.

Il giorno seguente era tutto pronto per festeggiare. Dopo un lauto pranzo ricco di pietanze prelibate arrivò il momento più importante, quello del dessert. Andai in cucina pronta per tagliare la mia torta. Prima di servirla in tavola assaggiai un pezzetto, con e senza la salsa al cioccolato. Mi resi subito conto che il cioccolato avrebbe nascosto il sapore delicato della ricotta, optai allora per servirla senza la salsa. Tagliai tre fette uguali, la torta era perfetta, compatta al punto giusto. Una spolveratina di zucchero a velo ed i piatti erano pronti per andare in tavola.

Osservai con attenzione le espressioni dei miei ospiti, ero in trepida attesa di un loro giudizio. Mi sentivo positiva, personalmente trovavo la torta gustosa e allo stesso tempo leggera, proprio il tipo di dessert adatto alla fine di un pasto. La preparazione di un piatto, sia dolce che salato, è un modo per esprimere i miei sentimenti, metto amore e passione in ogni mia creazione. Gli occhi dei miei commensali esprimevano già piacere e quando infine vidi i loro visi sorridenti e soddisfatti mi sentii sollevata. Missione compiuta: ero felice, immensamente felice!

Dosi per una tortiera di 22 cm di diametro (8 persone)

Ingredienti:

  • 700 g di ricotta fresca di mucca
  • 200 g di zucchero
  • 70 g di farina
  • 3 uova
  • Scorza grattugiata di un limone
  • 4 cucchiai di pangrattato
  • 2 cucchiaini di lievito
  • Burro per lo stampo
  • Sale
  • Zucchero a velo, per decorare

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 190 °C (sia ventilato sia statico). Imburrate una tortiera e cospargetela con 2 cucchiai di pangrattato.
  2. Sbattete i tuorli con lo zucchero e la scorza di limone fino a rendere il composto leggero e spumoso.
  3. Passate la ricotta al setaccio e aggiungetela al composto.
  4. Setacciate insieme la farina e il lievito e amalgamate al composto.
  5. In un’altra terrina sbattete i bianchi d’uovo con un pizzico di sale a neve ben ferma. Aggiungete delicatamente gli albumi montati al composto preparato, mescolando non più di 5 volte con una spatola.
  6. Versate il composto nella tortiera. Cospargete con il rimanente pangrattato. Cuocete nel forno già caldo per circa un’ora.
  7. Togliete il dolce dal forno, fate raffreddare e sformatelo.
  8. Se desiderate, cospargete la torta con lo zucchero a velo.

NB: potete conservare la torta in un contenitore ermetico fino a 3 giorni.

English Version

Ricotta Cake

Makes one 22cm cake (Serves 8)

Ingredients:

  • 700 g/ 1 ½ lb ricotta cheese
  • 200 g/ 7 oz/ 14 tbsp granulated sugar
  • 70 g/ 2.5 oz/ 11 tbsp all purpose flour
  • 3 eggs
  • Grated zest of a lemon
  • 4 tbsp breadcrumbs
  • 2 tsp baking powder
  • Butter for the pan
  • A pinch of salt
  • Icing sugar to decorate

Directions:

  1. Preheat oven to 190°C/ 374 °F. Grease tart pan with butter and dust with 2 tbsp breadcrumbs.
  2. Whisk egg yolks, sugar and lemon zest together until light and fluffy.
  3. Push the ricotta through a fine hair sieve then add to the egg mixture.
  4. Sift flour and baking powder over egg mixture, mix well.
  5. In a separate bowl, beat the egg whites with a pinch of salt until they form stiff peaks. Gently fold the egg white mixture into the batter. Just turn the mixture over itself 5 times, using a large spatula.
  6. Spoon the cake mixture into the prepared pan. Sprinkle with additional breadcrumbs and bake in preheated oven for approx. 1 hour.
  7. Remove from oven, cool and remove from the tin.
  8. Sprinkle with icing sugar if you wish.

Notes: This cake will keep in an airtight container for up to 3 days.

17 commenti:

Antonella ha detto...

Anche io adoro la ricotta! Sembra quasi di sentirne il profumo... da provare assolutamente! :) Ciao conterranea :)

Ale ha detto...

La ricotta nel dolci mi è sempre piaciuta, sembra proprio buono oltre che indubbiamente bello !non ti dispice se rubo la ricetta vero ? grazie

Alice4161 ha detto...

Anche io adoro la ricotta prendo appunto della tua ricetta.Si vede che la torta è venuta benissimo.

ciao e complimenti.

Mary ha detto...

Io adoro tutti i dolci con la ricotta e questa è favolosa!

Valeria ha detto...

brava Elly, la tua torta ispira proprio bontà allo stato puro!

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Molto golosa :))
Un saluto dai viaggiatori golosi...

Mirtilla ha detto...

una torta delicatissima :)

Ann ha detto...

Anche io adoro i dolci con al ricotta. Da provare :)

Stefania ha detto...

E' una torta bellissima, adoro i dolci alla ricotta! me la segno subito.
ciao
Stefania

Micaela ha detto...

io ne faccio una più o meno simile... l'adoro!!! un bacione.

Kiara ha detto...

Oh mio Dio, cosa vedono i miei occhi! Questo dolce è ME-RA-VI-GLIO-So!!!!! Lo voglio provare!!!! Foto da rivista poi... bacio Elsina!

Erica ha detto...

io segno IMMEDIETAMENTE!!! *_*
GIà LA ADORO!

€llY ha detto...

@Antonella: grazie cara, te la consiglio vivamente!

@Ale: io la ricotta la mangerei in qualsiasi modo, sia nelle torte dolci che salate!

@Alice: allora fammi sapere che ne pensi…anche se non ho dubbi sulla sua ottima riuscita!

@Mary: anche io, per esempio la pastiera l’adoro. Ma contrariamente alle solite torte con la ricotta questa risulta molto delicata.

@Valeria: perché lo è!

@I viaggi del golloso: grazie!

@Mirtilla: infatti è proprio delicata come dici, oltre ad esser buonissima ovviamente! ;D

@Ann: allora non puoi non farla!

@Stefania: infatti è anche bella, la crosticina più scura sembra fatta apposta!

@Micaela: allora puoi capire come mai non è durata più di un giorno!

@Kiara: ogni foto mi impegna molto ma la mia più grande soddisfazione è quando riesco a trasmettervi la reale bontà del dolce e mi rendo conto che è difficile senza poterla assaggiare. Quindi grazie, ne sono contenta!

@Erica: segna segna, poi mi farai sapere!!!

Vi ringrazio tutti, i vostri commenti mi riempiono di gioia!

Buon pasticcio dalla vostra Elly

UnaZebrApois ha detto...

mi hai fatto venire l'acquolina!E il racconto è bellissimo!!!Veramente una super torta!!!

Ramona ha detto...

BUON COMPLEANNO ITALIA! Proprio in occasione dei festeggiamenti dell'Unità d'Italia, Ballarini e il blog Farina, lievito e fantasia hanno indetto un fantastico contest "150 anni in tavola". Si potrà partecipare con ricette tipiche delle proprio regioni e in palio ci sono dei bellissimi prodotti della linea Titanio della Ballarini.
Corri a leggere il regolamento. Ti aspettiamo! http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/03/contest-150-anni-in-tavola.html

Cleo ha detto...

Che buona! da provara! Credo che la farai oggi per il dessert! Cleo.

€llY ha detto...

@UnaZebrApois: grazie mille!!!

@Cleo: allora aspetto tue notizie, mi devi far sapere come ti è venuta! ;D