martedì 14 settembre 2010

Torta della Nonna con pinoli, la ricetta originale

Grandma’s Pie (scroll down for English version)

Le cucine delle mie nonne traboccavano di ghiottonerie, aprendo il frigo e la dispensa si veniva travolti da mille prelibatezze. Sui fornelli c’era sempre qualcosa in pentola, nel caso si avesse un leggero languorino! Il loro ricordo è spesso associato al cibo, i loro piatti erano legati alla tradizione culinaria dell’isola, come il famoso coniglio all’ischitana. Eppure i dolci non erano tra le loro specialità, la cucina popolare ischitana era infatti povera e rustica ed esprimeva una società e una cultura di contadini e pescatori (il turismo è arrivato solo 50 anni fa).

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la cucina ischitana non abbondava di piatti a base di pesce ma si caratterizzava per una forte identità terrestre più che marittima. I piatti principali erano a base di coniglio, maiale, ortaggi e legumi, erbe selvatiche e vino. I miei genitori mi raccontano di come aspettassero le occasioni speciali per gradire dei dolci, come i roccocò a Natale e il casatiello a Pasqua. Quotidianamente i dolci erano sostituiti con fichi secchi, noci, nocciole e biscotti impastati col mosto o vino cotto. Non si sprecava nulla e con il sangue rappreso del maiale si preparava il sanguinaccio, detto il “cioccolato dei poveri” (Ammetto di non aver avuto mai il coraggio di assaggiarlo!) Il migliaccio era invece un dolce a base di pasta (maccheroni, capellini o riso), uova, zucchero, vanillina, latte e liquore, che prepara ancora una mia cara zia in modo eccelso!

Malgrado questa torta non mi sia stata tramandata dalla mie nonne, in quanto non rientra tra le tradizioni culinarie della mia isola, il pensiero va a loro, a due donne che hanno sacrificato la loro vita per amore dei figli. Nonna Nina con i suoi 13 figli è stata un’eroina, il suo coraggio è ammirevole. L’ho persa quando ero ancora bambina e mi rammarico di aver trascorso troppo poco tempo con lei. Nonna Pina è invece venuta a mancare poco tempo fa ed essendo io più adulta e consapevole ho sofferto molto per la sua assenza. Di lei ricordo le chiacchiere nella loggia ed il suo amore per gli animali, la sua casa era piena di gatti, cani e pappagalli, ogni volta che le facevo visita mi sembrava di entrare in uno zoo!!! ;D

Ma arriviamo alla torta. Questo dolce è tipico di due regioni, Toscana e Liguria. Avevo spesso snobbato la preparazione di questa torta ma sbagliavo: nella sua semplicità è di una bontà sorprendente!!! Si tratta di una pasta frolla ripiena di crema pasticcera e si riconosce perché cosparsa di pinoli in superficie. Ho cercato di ricreare una ricetta che riprendesse il più possibile quella originale, ho realizzato un guscio di pasta frolla adatto per qualsiasi torta con ripieni fluidi e che rimane fragrante per moltissimi giorni. Per il ripieno ho invece preparato una crema pasticcera al limone, la sua ricchezza è data dall’aggiunta della panna e la sua ottima riuscita dipende dalla tecnica di preparazione, mi raccomando seguite le mie raccomandazioni alla lettera e vedrete che il successo è assicurato!!!

 

Dosi per 8 persone

Difficoltà bassa

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 500 gr di farina 00
  • 250 gr di burro
  • 4 tuorli (70 g)
  • 180 gr di zucchero
  • limone grattugiato
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 400 g latte e 100 g panna fresca (o 500 ml di latte)
  • 100 g tuorli (circa 6 tuorli)
  • 150 g zucchero
  • 40 g maizena-amido di mais
  • Scorza grattugiata e succo di un limone

Inoltre ti serviranno:

  • 25 g di pinoli
  • zucchero a velo

Attrezzatura:

  • tortiera, meglio se apribile
  • mattarello

Preparazione

  1. Sbattete i tuorli con una forchetta, unite lo zucchero e mescolate. Disponete la farina a fontana. Versate al centro il burro a pezzetti, la scorza di limone grattugiata e i tuorli con lo zucchero. Impastate velocemente con le punta delle dita e poi ancora con il palmo cercando di omogeneizzare l’impasto. Avvolgete nella pellicola e lasciate in frigorifero per almeno 3 ore (meglio una notte).
  2. Nel frattempo preparate la crema; Versate in un pentolino il latte con la panna e fate prendere il bollore con un cucchiaio di zucchero (preso dal totale).
  3. Montate i tuorli con il restante zucchero fino a renderli chiari e spumosi, incorporate poi l’amido di mais, la scorza e il succo di un limone.
  4. Togliete il latte dal fuoco e aggiungete al composto di uova continuando a mescolare, rimettete sul fuoco e portate a bollore per 1-2 mescolando continuamente fino a fare addensare la crema. Spegnete e versate subito la crema in una terrina e/o vassoio, fatela intiepidire e copritela con la pellicola.
  5. Preriscaldate il forno a 180° C. Stendete ½ della pasta frolla con un matterello sul tavolo leggermente infarinato, realizzate una sfoglia dello spessore di ½ cm e posatela sul fondo imburrato e infarinato di una tortiera preferibilmente apribile di 24 cm di diametro. Con 1/3 dell’impasto rimasto formate un rotolo e premetelo contro le pareti della tortiera per creare un bordo alto circa 2-3 cm. Versate all’interno la crema raffreddata. Piegate il bordo sulla crema.
  6. Con la pasta frolla rimasta stendete un disco sottile tra due fogli di carta da forno e coprite la torta sigillando bene il bordo.
  7. Distribuite sulla superficie i pinoli e cuocete a 180 ° C per 45 minuti o fino a quando non prende un colore dorato.
  8. Sfornate e fate raffreddare. Servite cosparsa di zucchero a velo. Io la preferisco conservare in frigo e mangiarla fresca, ma può essere gustata anche a temperatura ambiente.

Suggerimenti e raccomandazioni per una crema perfetta:

  • La crema deve raffreddare velocemente, versatela subito in un vassoio, fatela intiepidire e copritela con la pellicola a contatto
  • Riponetela subito in frigo, meglio nel freezer.
  • Non lasciate mai la crema nella pentola!

 

 

English Version

Grandma’s Pie

8 servings

Ingredients

For the pastry:

  • 500 g/ 1.1 pounds/ 5 cups all purpose flour
  • 250 g/ ½ pound unsalted butter
  • 4 egg yolks
  • 180 g/ 6.3 oz sugar
  • Grated rind of a lemon
  • A pinch of salt

For the filling

  • 2 cups milk
  • 100 g egg yolks (about 6)
  • 150 g/ 5.3 oz sugar
  • 40 g/ 5 tbsp cornflour
  • Grated rind and juice of 1 lemon

You will also need:

  • 2 tbsp Pine nuts
  • Icing sugar

Directions:

  1. Beat the egg yolks and sugar together. Sift the flour, add the butter, the grated rind of a lemon and the egg yolks with the sugar. Form a soft dough, wrap and chill for at least 3 hours (preferably overnight).
  2. In the meantime, prepare the filling; In a saucepan bring the milk, the cream and a tablespoon of the sugar to the boil.
  3. In a bowl beat the egg yolks, the remaining sugar, corn flour, the grated ring of a lemon and its juice until thick and creamy.
  4. Stir in the hot mixture and cook over low heat, stirring constantly, until mixture thickens and boils. Boil and stir about 1-2 minutes. Pour into tray to chill immediately. Press plastic wrap on custard to prevent a layer of skin from forming on top.
  5. Preheat oven to 350 ° F/180 ° C. Roll out ½ of the pastry on a floured surface and use to line a 24 cm tart dish (preferably a loose-bottomed cake tin). Roll 1/3 of the remaining pastry and push it securely against the sides, allow to extend roughly 2mm over the rim of the pan. Put the cream filling into the pastry case.
  6. Roll out the remaining pastry. Place on the top of the pie and trim to leave a 1 cm in overhang. Fold this under the pastry base and press to seal.
  7. Sprinkle over the pine nuts and bake in the oven for 30-40 minutes or until golden. Cool tart in pan on wire rack.
  8. When cool, carefully remove side from pan. Dust with icing sugar, if you like. Store covered in the refrigerator.

61 commenti:

Ka' ha detto...

Beh che dire...posso averne una fettona?! E' proprio ottima!Buona giornata!P.S. Faccio una raccolta gluten free se ti va, senza impegno, fai un salto da me http://latortapendente.blogspot.com/2010/09/laltra-farina-la-mia-prima-raccolta.html

La Gaia Celiaca ha detto...

la torta della nonna è buonissima, e poi ha un sapore antico che sa di nostalgia.
e la tua è perfetta e bellissima!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

deliziosa e presentata con tanta classe!!un dolce che nn conosce età è sempre golosa e unico!!baci imma

Federica - Pan di Ramerino ha detto...

La torta della nonna è un classico dalle mie parti, visto che sono toscana...e la tua torta è bellissima da vedere, e sicuramente altrettanto buona!

arabafelice ha detto...

Un classico che pero' non ho mai preparato. Con questa accuratissima spiegazione non posso piu' rimandare, pero'!

saretta m. ha detto...

la torta della nonna è uno dei miei dolci preferiti e la tua è bellissima...io faccio sempre quella con la crema pasticcera alla mandorla...ha un gusto così delicato...baci

Micaela ha detto...

che buona, da quanto tempo non la mangio! la tua è stupenda! devo provare anch'io a realizzarla! baci

Vanessa ha detto...

Adoro questa torta e a te è venuta davvero bene!!!...brava!!!

Alice ha detto...

quando si dice che i nomi sono azzeccati...è l'unica torta che faceva mia nonna!!!!! buonissimissima :)

manuela e silvia ha detto...

Ciao! è una torta semplice e delicata che amiamo moltissimo! un sapore dolce al punto giusto ed una frolla mrobida a racchiudere una ottima cremina!
e poi si può fare il bis..senza sensi di colpa ;)
un bacione

Damiana ha detto...

Torta sempre bellissima,non ci si stanca mai di vederla e soprattutto di mangiarla!!Sapore semplice,genuino,ricco di bontà!!Ti è venuta benissimo,bravissima come sempre Giulia!

Giuky ha detto...

buonissima la torta della nonna..io l'ho fatta da poco e non vedo l'ora di rifarla!:)

Mirtilla ha detto...

IO la torta della nonna la adoro... potrei finirla in un batter d'occhio! E' semplice ma davvero squisita, raffinata ma rustica... non ha tempo! E, ora che ci penso, non ho mai postato la ricetta sul mio blogghettino... devo rimediare assolutamente! ^^ ps: compliemnti per il blog... favoloso!!!! Passa a trovarmi se vuoi, la porta della mia cucina è sempre aperta! :-D

Francesca ha detto...

Che bontà saranno anni che non mangio una torta cosi'!!!

Bravissima

I VIAGGI DEL GOLOSO ha detto...

Ciao €lly siamo arrivati tardi o ce ne ancora un paio di fette ? Ma complimenti è fantastica...
Un bacione a presto...

Anonimo ha detto...

Quanto è vero! Mia nonna tutt'oggi si sveglia di buon mattino ed ha sempre i fornelli a tutta birra!! Invade tutto il palazzo di profumini invitanti e ricchi di spezie e aromi, inarrivabile! Anche questa ricetta, me la segno!! Fabiola

dolcipensieri ha detto...

UNA TORTA INTRAMONTABILE: devo dire che ti è venuta proprio bene, come sempre direi. A presto un bacio!!!!

aleste ha detto...

Una torta veramente buonissima ed intramontabile,la tua poi è riuscita benissimo,complimenti.

Stefy e Rosy ha detto...

Che meraiviglia...mia nonna non fa queste cose!!! tra l'altro mi piace molto anche la foto
Passo anche per invitarti a partecipare alla mia prima raccolta

http://noidueincucina.blogspot.com/2010/09/la-nostra-prima-raccolta-il-tempo-delle.html

Ciao
Stefania

Viky ha detto...

Non mi fa impazzire la torta ai pinoli ma questa la proverei volentieri! Le fette sono cos' grandi e il dolce è così alto... utilizzi una bella tortiera evidentemente! L'unica nonna che ho conosciuto non era una maga dei dolci... ma in compenso si distingueva nel salato, e in particolar modo nelle minestre.

Anonimo ha detto...

Buongiorno! Leggo sempre le tue ricette e ieri ho provato a fare la torta della nonna. Hoavuto però qualche problema con la frolla, l'ho impastata, tenuta in frigo parecchie ore, ma al momento di metterla nella tortiera, non sono riuscita a stenderla, mi si sbriciolava tutta!!!! Con un po di pazienza, son riuscita a farla ma che fatica... Come mai secondo te? cosa ho sbagliato? Daniela

€llY ha detto...

Ciao Daniela, ti faccio io una domanda: hai pesato i tuorli? Forse la quantità non era quella giusta, per questo motivo metto il peso, alcune uova sono grandi, altre sono piccole. Aspetto tue notizie!

Sono contenta che vi sia piaciuta la ricetta, vi garantisco che non era solo bella, ma anche buonissima, è tra le mie torte preferite!

Ciao e buon pasticcio a tutti! ;D

Anonimo ha detto...

Buonasera Elly! Non ho pesato i tuorli, ma nella ricetta della frolla non c'è il peso e solo nella crema! Cmq se il problema è quello la prossima volta starò più attenta!!!! Non era bella a vedersi come la tua in foto ma era buona lo stesso!!!! Un salutone e grazie dei consigli. Daniela

€llY ha detto...

Daniela hai ragione, ho provveduto subito ad inserire il peso: 65-70 g di tuorli. Con tutti questi impegni mi è sfuggito.
Comunque sono contenta che ti sia venuta buona, la prossima volta sarà sicuro anche bella a vedersi.

Ciao e un abbraccio dolcioso da Elly ^_^

Valentina ha detto...

bellissima questa torta!la mangerei volentieri adesso, con una bella tazza di thè!Meravigliosa!

UnaZebrApois ha detto...

io questa torta l'adoro!Sa di semplice e buono!!!Mi fa davvero capitolare!

Cynthia ha detto...

Elsa your grand mother's pie is outstanding.

luca ha detto...

Io questa torta l'adoro, mi riporta indietro anni al ricordo di persone amate... Complementi sembra ottima!

kiarina77 ha detto...

Questa è la mia torta preferita! Bravissima! Complimenti per il blog e le foto che fai! Strepitose! Un bacione

Anonimo ha detto...

Ciao, complimenti pe il blog.
L' aspetto di questa torta è invitante, il gusto se non la preparo non lo so. Posso chiederti il tempo di preparazione? grazie.

Anonimo ha detto...

scusami dimenticavo la firma. Niki.

Elly ha detto...

Ciao Niki!!!! Il tempo di preparazione è di almeno due ore, ma puoi preparare la frolla anche il giorno prima.

Fammi sapere!
A presto ;D

pasticceramary ha detto...

Ciao Elly, sono nuova di qui ma volevo farti i complimenti, ricette bellissime, precise e spiegate perfettamente.
Volevo dirti che ho preparato ieri la torta ed è venuta uno spettacolo!Grazie mille per questo meraviglioso blog. Mary

Elly ha detto...

Ciao Mary,
sono contenta che ti siano venuti bene i miei dolci, io provo ad esser precisa ma in caso di dubbi scrivimi pure quando vuoi!

Buon pasticcio...aspetto tuoi aggiornamenti culinari!

piviera ha detto...

bellissima oggi è il compleanno di mio genero e x lui realizzerò questa buonissima torta ... grazie !!!!!

Elly ha detto...

Grazie a te e fammi sapere che ne pensa il tuo genero!
Buon pasticcio...Elly

Anonimo ha detto...

COMPLIMENTONI e grazie mille per la ricetta, oggi mi hai fatto fare un figurone!! solo una piccolissimissima cosa : negli ingredienti per la pasta frolla c'è giustamente scritto anche il pizzico di sale, ma poi non è stato riportato nel procedimento, infatti mi sono dimenticata di metterlo :P comunque ottima davvero, sia la frolla che la crema!!! grazie!! Tamy

Elly ha detto...

@Tamy: hai ragione, ma non preoccuparti, il risultato non cambia, serve per fa dorare la frolla. Sono contenta ti sia piaciuta la mia torta!

Alla prossima!

Anonimo ha detto...

io negata per i dolci, non me ne è mai venuto bene unoma... ho provato la tua torta della nonna e ricevuto un sacco di complimenti! era tutto perfetto, non difficile (solo un po' la disposizione per base e bordo di frolla) e soprattutto grazie per la spiegazione nei dettagli (apprezzato tanto anche il peso dei tuorli, infatti ce n'è voluto complessivamente uno in più di quelli che avevo!)
grazie mille, proverò anche le altre ricette!
gabriella

Elly ha detto...

Ciao Gabriella,
a quanto pare non sei poi così negata per i dolci, il merito è il tuo non il mio!
Un abbraccio e tienimi informata sui tuoi prossimi esperimenti.

Anonimo ha detto...

ciao €lly frequento da poco il tuo blog lo trovo fantastico, oggi ho provato questa tua ricetta ed è stato un successo, mia suocera ne ha mangiate tre fette!!!Grazie a presto Rosaria,ancora complimenti.

Elly ha detto...

Rosaria che soddisfazione leggere il tuo commento! Mi hai trasformato la giornata, è un piacere sapere di esserti stata utile!
Al prossimo pasticcio.
Elly

Anonimo ha detto...

grazie ricetta ottima!!

Anonimo ha detto...

Tra tutte le ricette presenti sul web ho scelto la tua... L'ho appena infornata , ti farò sapere il risultato. Ho trovato solo una piccola difficoltà: dopo aver lasciato l'impasto nel frigo per qualche ora, ho trovato un blocco molto duro, difficile da lavorare. Capita anche a te? Ciao! Micaela

Elly ha detto...

Ciao Micaela,
certo, è normale quando la pasta frolla si raffredda, ma basta lavorarla un po' e grazie al calore delle mani ritorna come prima!!!

Anonimo ha detto...

Il risultato è stato eccezionale!!! Grazie mille!!! Micaela

Anonimo ha detto...

oComplimenti...l'ho provata ieri ed è venuta buonissima.Trasferisco subito la tua ricetta sul mio quaderno delle ricette....grazie mille!!!! Soraya

Anonimo ha detto...

complimenti!La torta e buonissima.In piu,e da ieri sera quando l'ho sfornata,che tutta la casa profuma di limone.Grazie!!!!!
Monica

Elsa Serpico ha detto...

Ringrazio tutti voi che avete provato la mia ricetta e lasciato un commento:
Grazie MONICA, SORAYA e MICAELA!!!!

Anonimo ha detto...

Elly cara eccomi nuovamente qui...il mio intento per questo fine settimana è provare la torta della nonna...domani pomeriggio ci saranno le mie amiche di punto croce per stare insieme e per un tè...e cosa c'è di meglio che una fetta della torta della nonna??volevo solo chiederti..come al solito :) non ho i limoni..ma ho la fiala..va bene lo stesso??che dici??un abbraccio e grazie come sempre sei un tesoro!! Carla

Elsa Serpico ha detto...

Cara Carla,
certo che puoi usare la fiala,anche se non avrà lo stesso sapore dei limoni della mia terra...ma pazienza, anche io quando non li ho uso la fiala.
Senti ma non è che mi manderesti una fetta negli USA per posta prioritaria? Questa è una delle mie torte preferite...mhhhh....

Buon pasticcio e fammi sapere!
Elly

Anonimo ha detto...

cara Elly cn vero piacere :) tu meriti di più ke una fetta d torta.. se fossi qui saresti la benvenuta a casa mia <3 insieme alle mie amiche!!x qnt riguarda i limoni sn d accordo cn te :( ma qui nella capitale trovare limoni nn trattati e profumati è sempre un impresa :/ cmq la torta l ho sfornata ed ora s sta raffreddato.. vediamo all ora del te ke succede ;) intanto t abbraccio e c sentiamo presto ;) Carla

Elsa Serpico ha detto...

Carla già mi sembra di sentire il profumo...
fammi sapere...un dolce abbraccio
Elly

Anonimo ha detto...

strepitosa !!:) è piaciuta tanto alle amike e anke al martino :) la crema x i ns gusti è troppa all interno d uno stampo da 24cm proverò a farne metà dose ls prossima volta e vediamo cm viene..ah andrò anke alla ricerca dei limoni :D
un abbraccio Carla

Elsa Serpico ha detto...

Carla sono proprio contenta che ti sia piaciuta! La crema in più la potevi gustare al cucchiaio! Ahah ;D

Alla prossima!
Elly

Anonimo ha detto...

complimenti!ricetta perfetta!grazie

Anonimo ha detto...

Ciao,non o capito ingredienti per la crema,ci vuole 400 ml di latte e 100 di pana o solo il latte?grazie.Mariana

Anonimo ha detto...

Ciao non o capito ingredienti per la crema?Grazie Mariana

Elsa S. ha detto...

Ciao Mariana,
puoi fare come vuoi, 500 ml di solo latte oppure mescolare con la panna fresca, la proporzione decidila tu. Certo la panna rende la crema più buona. Quindi in questo caso io avevo suggerito 400ml di latte + 100ml di panna.
Ciao e fammi sapere che ne pensi!
Elsa

Anonimo ha detto...

Ciao Elly e' super super super buonissima.... da genniao ad oggi ho perso il conto di quante volte l'ho fatta .....ogni volta un successone.....tutti mi hanno chiesto la ricetta...e' la prima volta che senza apportatare nessuna modifica una torta mi viene perfetta...grazie
Angela

Elsa S. ha detto...

Grazie Angela,
il tuo è uno dei complimenti più belli!!!
Spero di risentirti presto.
Un abbraccio,
Elly