mercoledì 24 marzo 2010

Torta al limone e mandorle (senza glutine)

un’altra mia versione della Torta Caprese al Limone

E’ arrivata la Primavera ed il mio umore migliora insieme al tempo. Il sole mi trasmette allegria e mi fa venir in mente la mia isola verde, il mio rifugio, l’unico posto dove riesco a distendermi. La mia immaginazione vola e sogno ad occhi aperti: in questo periodo amo passeggiare sulla spiaggia deserta con lo sguardo rivolto verso l’orizzonte mentre il sole incomincia a nascondersi dietro le onde, amo perdermi nel suggestivo tramonto a picco sul mare, cercando di intravedere il famoso raggio verde che leggenda vuole che solo le anime felici siano predisposte a percepirlo.

Ma dovrò aspettare l’Estate per rivedere la mia cara Ischia. Nell’attesa delizio il mio palato con piatti della tradizione gastronomica isolana. Il territorio offre risorse alimentari d’eccellenza ed il buon cibo ha un ruolo importantissimo per gli ischitani che prestano molta attenzione alle materie prime, dalla coltivazione, a come dovrebbero essere cucinate, mangiate e gustate. I sapori sono unici, tanto che, pur seguendo la ricetta originale con attenzione, i risultati sono difficili da ricreare.

Tra la frutta ischitana un ruolo importante rivestono gli agrumi, in particolare i limoni, più grandi di quelli tradizionali, che arrivano a pesare fino a 225 g. La loro polpa è molto succosa e saporita e la buccia del limone sprigiona un aroma particolarmente gradevole. Anche se sono presenti in piccola quantità raggiungono quella perfezione caratteristica di tutti i prodotti dell'isola.

Ad Ischia il limone è usato sia per la cucina sia per i prodotti di bellezza. In cucina il limone trova un vastissimo impiego, dalla pasta, ai biscotti, alla cioccolata, alle marmellate fino ad arrivare al famoso Limoncello. Nei miei dolci il limone è un ingrediente fondamentale in quanto prediligo i sapori delicati (Ricette dolci al limone).

Croccante fuori e morbida dentro, queste sono le caratteristiche principali di questa torta al limone, una volta provata non potrete più farne a meno. Ho provato diverse ricette ma questa è davvero la migliore, vi stupirà per la sua eccezionale bontà, perfetta per ogni occasione, ma soprattutto facilissima da preparare.

Questa torta è una variante della classica Torta Caprese a base di cioccolata fondente e mandorle. Negli anni ho provato a ricreare diverse varianti, tra cui la Torta Caprese al Limoncello. Questa volta ho voluto modificare la mia ricetta aggiungendo un ingrediente speciale: il cioccolato bianco al limone dell’isola d’Ischia. Lo so, adesso vi chiederete “Elly ma dove la prendo questa cioccolata?”, beh se proprio non potete fare un salto a Ischia (che peccato!) allora potete ordinarla al sito di “Serpico - Specialità d’Ischia” oppure sostituirla con una normale cioccolata bianca.

Difficoltà media

Tempo di preparazione + cottura: 2 ore

Attrezzatura necessaria:

  • tortiera di 26 cm diametro
  • sbattitore
  • robot per tritare

Ingredienti:

  • 350 g di mandorle pelate
  • 250 g di zucchero
  • 250 g di uova (circa 4 uova di medie dimensioni)
  • 50 g di limoncello
  • 100 g di cioccolato bianco al limone
  • buccia grattugiata di un limone ischitano

Preparazione:

  1. Preriscaldate il forno a 180 °C ventilato. Tritate le mandorle grossolanamente. Successivamente tritate anche il cioccolato.
  2. Montate a neve ben ferma gli albumi.  In un’altra terrina sbattete i tuorli con lo zucchero. Aggiungete la buccia di limone grattugiato ed il limoncello.
  3. Unite le mandorle tritate, e amalgamate con una spatola. Infine completate con il cioccolato bianco al limone e gli albumi montati.
  4. Versate il composto in una tortiera di piccole dimensioni (26 cm di diametro) imburrata e infarinata oppure ricoperta con carta da forno/argentata.
  5. Infornate per circa 35-40 minuti (è inutile controllare la cottura con lo stuzzicadenti perché vi verrà fuori sempre umido). Quando vedete che è si è colorita molto è pronta!
  6. Una volta cotta fatela raffreddare su una gratella per almeno 4 ore. Quando è a temperatura ambiente toglietela dalla tortiera e servitela cosparsa di zucchero a velo.

La torta sarà più buona se mangiata il giorno dopo poiché raffreddandosi si rapprende, rimanendo al suo interno di consistenza umida (provare per credere!).

Ah dimenticavo: la caratteristica principale della Caprese è l’assenza della farina, è quindi adatta per chi è intollerante al glutine. Quindi buon appetito a tutti!!!

24 commenti:

Nina's Recipes ha detto...

Compliments! This looks very delicious!

Federica ha detto...

una fettaaaaaaaaaaaaaa!!! segno segno..è troppo invitante!! baci!

cris ha detto...

che meraviglia e che profumo...devo fare una torta per una bimba celiaca,questa te la copio!;)

fantasie ha detto...

Ti adoro!!!! Quando qualcuno posta qualcosa come questa meraviglia e io (celiaca) la posso pure mangiare, mi sento improvvisamente molto più felice!!! Tu sei stato il mio vento di primavera!!!!
Baci
Stefania

Gunther ha detto...

ma questa è decisamente speciale ma super, proverò a farla a pasqua anche io

Luciana ha detto...

Buonissima!!!! complimenti proprio un buon dolce...mi segno la ricetta, questa penso di provarla presto, un bacio

ilcucchiaiodoro ha detto...

fantastica,la caprese l'adoro e questa versione al limone sembra altrettanto squisita!!!

terry ha detto...

Già, il sole ed i primi caldi mettono di buon umore!
che bella quella foto del mare al tramonto con le barche!... anche io avrei voglia di rivedere Ischia!

Stupenda la ricettina, profumata e morbida!

arabafelice ha detto...

Oddio e' stupenda!!! Anche io adoro i dolci al limone...grazie della ricetta, la provo quanto prima!

dolci a ...gogo!!! ha detto...

è divina veramente una vera bonta ricca di profumi e sapori....mi fa pensare subito all'estate e immaginare senza assaggiare la bonta di questa torta è cattiveria pura!!!!bacioni imma

P.s. è partito il mio nuovo contest di primavera :cheesecake dal dolce al salato ed avrei piacere che partecipassi, passa sul mio blog per tutte le informazioni,mi raccomando nn mancare!!!!

Mara ha detto...

Ciao Elly,
passo di corsissima con la promessa di ripassare più tardi solo per informarti che ho lanciato un originalissimo "Evento blog". Se hai voglia di passare.... mi farebbe stra piacere.
Un besos

Italians Do Eat Better ha detto...

Anch'io ho in testa da un bel pò di provare a fare la caprese bianca, ma rimando sempre. Leggendo la tua bella ricetta mi è tornata la voglia di provarci, chissà forse è la volta buona! Un abbraccio

La Gaia Celiaca ha detto...

bellissima. e dev'essere squisita.

figurati te che non ho mai fatto nemmeno la caprese normale, è ora di cominciare, non credi?

grazie della visita!

€llY ha detto...

@Nina: Thank you!

@Federica: brava segna, poi mi fai sapere se riesci a resistere! ;D

@Cris: Davvero? Che bello, sono davvero felice che la mia ricetta sia utile, fai tanti auguri alla bambina da parte di Elly di DolceMania! :DD

@Fantasie: Wow, e se basta così poco per farti felice ne sono onorata, cmq provala e fammi sapere, aspetto tue news. Ciao ;D

@Gunther: Super special!!! Yeah! Eh eh

@Luciana: segna segna, basta che ti ricordi del mio blog e non lo lasci più andare via!

@il cucchiaiod'oro: Ebbene anche io adoro la caprese, e questa variante bianca è un'ottima variante!

@Terry: mi manca molto il mio mare...quello che vedi è un tramonto di Forio....bella vero?

@Araba felice: allora sei come me, clicca su dolci al limone, troverai il Tiramisù al limone, la torta Chiffon...e tante altre prelibatezze!

@Imma (dolci a go go): cara se posso partecipo sicuramente, compatibilmente con i miei impegni.

@Mara: aspetto allora altre due visite presto. Smack

@ItalianDoEatBetter: questa volta non rimandare, ne vale la pena, credimi, e poi ci vuole pochissimo tempo per farla!

@La Gaia Celiaca: non puoi non aver mai mangiato la caprese, è una delle torte più buone al mondo. Fammi sapere il tuo esperimento come va.

UN ABBRACCIO A TUTTI DALLA VOSTRA CUOCARINA PASTICCIONA!

Lady Cocca ha detto...

Buona buona buonaaaaaaaa
stampata....è da provare assolutamente!!!!

Gunther ha detto...

elli, mille baci di grazie per le informazioni sullo studio greco dell'olio di oliva per sostituire gli acidi grassi trans

Daniela ha detto...

Complimenti!!! E' meravigliosa, mi sembra di sentire il suo profumo..
ciao Daniela.

€llY ha detto...

@Lady Cocca: cara allora aspetto un tuo commento per il risultato. Baci

@Gunther: sono contenta che hai gradito le mie informazioni, lo sai che seguo sempre la qualità agroalimentare.

@Daniela: io riesco anche a immaginare il suo sapore...mhhh...mi vien voglia di rifarla!

Grazie a tutti. Ciao ciao ;D

Italians Do Eat Better ha detto...

Son passata per lasciarti un saluto e per augurarti una Buona Pasqua! Baci

Anonimo ha detto...

ciao. se posso chiedere, nella precedente versione c'era anche il burro.... mi sembra siano anche modificate leggermente nelle dosi gli altri ingredienti. sono due versioni differenti? se si, qual è la migliore a tuo parere?
gra
bea

€llY ha detto...

@Bea: questa caprese è molto differente dalla precedente. Come ho scritto nel post, si tratta di un'altra mia versione.
Ho provato entrambe nello stesso momento per capire quale fosse la migliore da portare in TV. Secondo me e mio marito sono ottime tutte e due ma sono torte completamente differenti nel sapore. Questa è più compatta e burrosa, l'altra e più granulosa...cmq tranquilla, qualunque provi sarà un successo!
PS: fammi sapere!

Ciao! :D

Max ha detto...

Ciao, come di dicevo ieri su FB abbiamo fatto questa torta e la troviamo davvero squisita e delicatissima, io e mio figlio Alex siamo davvero due golosoni !!
Solamente che è risultata un pò troppo cotta all'esterno anche se abbiamo tenuto il forno a soli 160°, probabilmente è un forno che scalda molto, la prossima volta proveremo a tenerlo sui 140°.
Complimenti, e alla prossima !
Max ^_^

€llY ha detto...

Ciao Max, sono contenta che ti sia piaciuta. Per la cottura dipende molto dal forno, era elettrico o a gas? Il forno a gas tende a far cuocere di più, è sempre meglio quello elettrico per i dolci.
La cottura dipende anche dal tipo di teglia, quelle di silicone e antiaderenti tendono a cuocere di più l'esterno, in questo caso ti consiglio di rivestire la tortiera con due strati di carta da forno per far si che la cottura sia omogenea. Ti suggerirei di utilizzare questi accorgimenti e di non abbassare la temperatura eccessivamente, il rischio è che ti rimante poi cruda.
Comunque fammi sapere...ciaoooo ;D

Max ha detto...

Ciao Elly, la teglia è di alluminio e il forno è elettrico.
Magari la prossima volta provo a seguire il consiglio di usare la carta forno oppure una teglia antiaderente.
Grazie e alla prossima !
Max ^_^